Alessandro Castriota Scanderbeg nasce a Napoli, una delle città più problematiche al mondo, cresce nelle Calabrie, una delle regioni più involute al mondo, discende direttamente dall’eroe nazionale d’Albania, uno degli stati più critici al mondo. Ma dalla ‘melma’......

 

...funambolo tra incubo e sogno vive di lei del suo sangue ha bisogno... intrepido come un levriero vorrebbe coprirla di rosso e di nero...

FANTASMI NELLA NOTTE

Fantasmi nella notte acefala
Senza il fuoco della piazza
Su un letto di piume d’oca
A tessere il vestito di perle e di velluto
Nudo coi miei peli ricci sul petto
Che domandano pietà per il gelo.
Subdole le voci dell’arrivo di una rosa
Sul mio piatto di riso bianco.
Forse la mia rabbia cocente
Si strofina con la pazienza
Di una bolla di sapone

          Alessandro Skanderbeg
    La cosa più urgente non è difendere una cultura, la cui     esistenza non ha mai salvato nessuno dall’ansia di vivere  meglio e di avere fame, ma di estrarre da ciò che chiamiamo  cultura, delle idee, la cui forza di vita sia pari a quella della fame
        Antonin Artaud